La nostra storia

L’attività sportiva nell’oratorio di san Leone magno papa è attiva fin dagli anni ’70, quando venivano organizzati dei tornei territoriali. La prima partecipazione ad un campionato CSI è datata ottobre 1988; è allora che vengono definiti i colori sociali, grazie ad una prima muta regalata all’oratorio, con maglia biancorossa a strisce verticali. 

L’associazione sportiva “GSO San Leone Magno” è poi formalizzata con atto costitutivo il 26 ottobre 2002. Negli anni si sviluppano le discipline di calcio a sette e pallavolo, portate avanti fino ad oggi. 

L’associazione sportiva dilettantistica G.S.O. San Leone Magno  è affiliata al Centro Sportivo Italiano (CSI Milano), ente di promozione sportiva riconosciuto del CONI e dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana).

Tutti gli allenatori e i dirigenti del GSO sono volontari, convinti che la gratuità del servizio sia un grande punto di forza e un esempio per i più giovani. Gli allenatori e i dirigenti del GSO sono qualificati attraverso i corsi abilitanti proposti dal CSI Milano.

home sport

Il GSO si propone di educare ai valori cristiani attraverso la pratica della disciplina sportiva. Negli anni rappresenta al tempo stesso un servizio ed un’opportunità che vengono offerti al quartiere, diventando un valore per il nostro territorio. 

Il gruppo sportivo è una delle porte di ingresso dell’Oratorio, è aperto a tutti i ragazzi (di ogni credo religioso) che ne rispettano le proposte e le finalità, nel segno dell’accoglienza, dell’integrazione e della condivisione della proposta educativa.

L’Oratorio e il GSO fanno parte della stessa parrocchia e di un’unica Comunità Educante. In questo senso la partecipazione delle figure educative del GSO a momenti di formazione e programmazione comuni a quelli dell’Oratorio è da preservare e incoraggiare, perché è indispensabile per mostrare l’unità e la complementarità dell’azione educativa a vantaggio dei più giovani. 

Il GSO è convinto che la pratica sportiva possa essere un grande servizio educativo ed un luogo privilegiato in cui ci si impegna con uno stile cristiano, dove lo sport serve a far emergere le proprie potenzialità e non viene pensato solamente in termini di risultati sul campo.